FIABE PER LIA

 

  Quella che segue è la trascrizione quasi puntuale delle fiabe che per anni l'autore ha inventato ogni sera per sua figlia bambina, allo scopo di farle piacevolmente prender sonno. Il loro numero è relativamente esiguo, tanto che ci si potrebbe chiedere se alcune di quelle storie non siano andate perdute, a lungo non essendo state fissate sulla carta. È anche vero però che come viatico per il sonno funzionavano bene, così che spesso dopo le prime battute la destinataria si era già addormentata. In questo modo, una stessa narrazione poteva durare anche diversi giorni.

  Si tratta di fiabe inventate sul momento, che tuttavia si è voluto riportare con fedeltà, senza modifiche o aggiunte, se non (e anche allora intervenendo in maniera il più possibile contenuta) dove il passaggio dall’immediatezza della forma orale alla più meditata modalità dello scritto metteva in luce qualche vistosa incongruenza o lacuna narrativa.

  

Il mio libro, 2016 - Milano

 

Acquista

      testi teatrali - narrativa